Impianti d’irrigazione Torino

Distribuzione dell'acqua nel giardino


  • Tutte le comodità di un prodotto professionale

    Druento Giardini, tra le sue varie proposte progetta e realizza impianti di irrigazione a Torino di ogni genere, con una particolare attenzione a quelli fissi interrati. Questo metodo permette una distribuzione uniforme del getto d'acqua sull'intera superficie del giardino che si vuole irrigare, gestibile sia manualmente che attraverso una semplice applicazione. Grazie ad essa sarà possibile comandare in remoto sia il numero che la durata degli annaffiamenti quotidiani evitando così di impostare ogni giorno manualmente la quantità di acqua.

    Gli impianti di irrigazione a Torino sono realizzati pensando ad ogni singolo angolo dell'area verde in modo da dividere le aree più o meno assolate e gestire in maniera più semplice il flusso di innaffiamento e sono dotati di particolari sensori di pioggia e umidità che hanno il compito di ricevere informazioni per poter ridurre o aumentare la quantità di acqua a seconda del clima esterno.

  • Impianti d’irrigazione Torino Druento Giardini
  • I benefici dell’impianti di irrigazione interrato

    Un impianto di irrigazione interrato è indubbiamente un prodotto da cui si possono trarre diversi benefici, uno su tutti è la comodità di poter gestire in automatico l'annaffiamento quando non si è fisicamente presenti in casa per motivi di vacanza o di lavoro. A seconda della propria esigenza e della grandezza dell'area vengono realizzati diversi tipi di impianti:


    • 200 metri quadri: impianto interrato a 6 zone
    • Da 50 a 200 metri quadri: impianto interrato a 2 zone
    • Balconi e piccole terrazze: impianto ad irrigazione 30 giorni.


    Per ognuna di esse uscirà un componente dello staff che prenderà le misure del giardino in questione e lo suddividerà in aree dove poi saranno posizionati gli irrigatori interrati, individuando anche i gradi di gittata che ognuno di essi dovrà avere. Successivamente verrà tracciato il percorso delle tubazioni e dei circuiti sul terreno e, sulla base di questi ultimi, verranno scavate le canalette nelle quali verranno montati gli irrigatori. Dopo una fase di collaudo per controllare eventuali perdite l'impianto può dirsi concluso e pronto all'uso.